E’ doveroso preoccuparsi al giorno d’oggi della sostenibilità ecologica e ambientale delle abitazioni private che rappresentano una fetta importante dell’inquinamento prodotto.

Il cappotto termico

tra gli interventi più gettonati oggi per avere una casa ecologica e green c’è il cosiddetto cappotto termico che prevede di isolare meglio l’esterno della casa con pannelli adeguati per evitare la dispersione di calore. Si tratta quindi di ottenere maggiore efficienza dal sistema di riscaldamento durante l’inverno ma anche eventualmente dal sistema dal condizionatore durante l’estate.

Un riscaldamento a pavimento

Quello che sembra essere il miglior metodo per riscaldare perfettamente una casa è il riscaldamento a pavimento che minimizza il problema della dispersione termica diffondendo in maniera omogenea il calore. Naturalmente, questo tipo di intervento va fatto prima dell’installazione del pavimento perciò non non è per tutti ma solo per quelli che realizzano la loro casa da zero o hanno in programma una ristrutturazione edilizia completa.

Una caldaia ecologica

Oggigiorno esistono davvero moltissime caldaie per la produzione di acqua calda e riscaldamento che assicurano un minore impatto ambientale. Ad esempio, si può iniziare dalla caldaia a condensazione oppure quelle collegate a pannelli solari e fotovoltaici, con tecnologia inverter o a pellet che evitano di usare un combustibile che produce inquinamento sia durante la fase di produzione che durante la combustione.

Se proprio non hai la disponibilità economica per permetterti una caldaia di ultima generazione che, dopotutto, ha un costo non indifferente, quello che devi fare è garantire che la tua caldaia funzioni al meglio. Infatti, in molti non si preoccupano dell’efficienza della caldaia attualmente in uso per la produzione di acqua calda. Una caldaia, nuova o meno che sia, deve per forza essere controllata e verificata periodicamente per poter mantenere la sua efficienza nel corso del tempo. Una caldaia che non viene pulita e sistemata periodicamente consuma di più e produce quindi maggiori emissioni inquinanti. L’ideale sarebbe far intervenire all’incirca una volta all’anno un tecnico della manutenzione e assistenza Vaillant a Roma che possa eseguire operazioni come la pulizia completa.