Cos’è un iPhone ricondizionato?

Se stai leggendo questa guida è perché anche tu probabilmente desideri comprarti un iPhone e stai valutando le varie strade che hai davanti. Uno dei motivi che scoraggia le persone dal comprarsi un iPhone spesso è proprio il costo. E’ risaputo che i telefoni di casa Apple non sono particolarmente economici. Ecco perché molte persone optano per un iPhone usato oppure ricondizionato. Scopriamo cos’è l’iPhone 11 ricondizionato e quali sono le differenze con quello usato.

Iphone ricondizionato, cos’è?

l’iPhone ricondizionato è un dispositivo a un prezzo più basso rispetto a quello nuovo, ma che offre comunque una qualità praticamente allo stesso livello.

Quando compri un cellulare usato, lo compri nello stesso identico stato di funzionamento e usura di quando è stato venduto dal vecchio proprietario. Con tutti i problemi perciò che ne possono derivare. Quando si parla di cellulare rigenerato (o ricondizionato), prima di essere messo in vendita il telefono viene sottoposto a un’accurata analisi e una serie di prove tecniche che permettono di valutarne tanto la situazione estetica quanto quella funzionale.

Un prodotto ricondizionato è funzionante al 100% perché quando durante l’analisi l’azienda si rende conto che c’è un problema tecnico o comunque una parte non è completamente funzionante, viene sostituita completamente. Non dimenticarti però che si tratta pur sempre di telefoni che sono stati tolti dalla loro confezione e utilizzati da qualcuno, perciò ecco che presentano delle leggere imperfezioni estetiche.

Chi esegue il processo di ricondizionamento

Il processo di ricondizionamento può essere svolto da Apple o da un’azienda di terze parti. Apple però sta limitando sempre di più questo tipo di prodotti proprio per incentivare semplicemente la vendita dei modelli nuovi.

Sono tante però le aziende in Italia che si occupano appunto di ricondizionare iPhone. E’ vero che in questo caso non è presente la certificazione Apple, però si tratta ugualmente di telefoni rimessi a nuovo perfettamente. Sono tante le aziende in Italia e all’estero che mettono a disposizione questo tipo di prodotti. Non solo, le aziende di terzi mettono anche a conoscenza l’acquirente di qual è il grado di usura del telefono e permettono di scegliere tra diverse possibilità. Più alto è il grado di usura esterna che puoi accettare (il quale va sempre inteso comunque minimo e non compromettente per il telefono, nel senso per esempio che lo schermo non è mai rotto) più si risparmia sul prezzo originale del prodotto nuovo. Un grado fi usura maggiore può significare per esempio un risparmio del 50%, mentre una usura quasi impercettibile permette di risparmiare per esempio un 20%.

Cosa viene testato durante il ricondizionamento di un iPhone?

Viene eseguita prima di tutto una verifica dei componenti esterni, una di hardware e software, un successivo processo di rigenerazione, la verifica del funzionamento e il processo finale di igienizzazione. In base all’azienda la garanzia può essere di 12 o 24 mesi.

I test si concentrano in particolar modo sui pulsanti, le reti, la connettività, il microfono, lo speaker, la slot per la sim, il funzionamento della fotocamera, se i codici IMEI funzionano bene, il sensore di prossimità, il grado di ossidazione, lo stato della batteria etc.