Implantologia dentale: le varie tecniche

L’implantologia dentale permette l’installazione orale di capsule di ceramica perfettamente aderenti al reale e al posto dei veri denti, persi per svariati motivi. Gli impianti permettono le funzioni di masticazione e aiutano la corretta fonetica.

 

L’implantologia dentale è la soluzione definitiva ai problemi di caduta dei denti. Chi abita in Lombradia ed è interessato all’implantologia dentale a Legnano, può trovare tutto ciò che cerca in termini di inromazioni e risposte ai propri dubbi al link dedicato.

 

Scopriamo quali sono le varie tecniche di implantologia dentale.

 

L’implantologia dentale

 

L’implantologia dentale prevede la collocazione in bocca, tramite intervento chirurgico, di un impianto dentale. Il suddetto impianto consiste in una radice artificiale che viene adoperata per la sostituzione dei denti che non ci sono più in bocca.

 

L’impianto viene realizzato con materiali biocompatibili come il titanio, che escludono il rischio di rigetto.

 

L’impianto viene posizionato tramite rapido intervento chirurgico sotto la gengiva, in corrispondenza dell’osso mascellare. Sopra l’impianto vengono, in un secondo tempo, installate protesi identiche in tutto e per tutto ai denti naturali.

 

L’implantologia dentale permette la sotituzione di qualsiasi tipo di dente, che sia un incisivo, un canino o un molare. Scopriamo ora le tecniche implantologiche più diffuse.

 

 

Le tecniche

 

Le tecniche implantologiche più diffuse sono sostanzialmente 3. Ognuna di esse permette di risolvere il problema della caduta dei denti in maniera definitiva e fissa. La scelta della tecnica più appropriata per il paziente spetterà all’implantologo, che prenderà la decisione in merito dopo aver effettuati un’attenta valutazione delle condizioni cliniche di chi si vuole sottoporre all’intervento.

 

La prima tecnica è quella dell’implantologia tradizionale. Dopo aver inserito l’impianto ci vogliono diversi mesi per l’integrazione di esso con l’osso mascellare, prima di procedere a mettere le protesi.

 

La seconda tecnica è quella dell’implantologia post-estrattiva. In questo caso è presente un dente da togliere. Questo viene estratto e, se non sono presenti problematiche come cisti, infezioni o ascessi, si mette subito l’impianto.

 

La terza tecnica è quella dell’implantologia a carico immediato. Questa soluzione permette di mettere nell’immediato, sull’impianto appena inserito, la corona con la protesi dentaria.