Nel momento in cui una persona anziana perde la sua autonomia e indipendenza per colpa degli anni che passano, questi sono alcuni utili consigli per agevolare la sua vita quotidiana da mettere subito in pratica onde evitare incidenti di ogni sorta.

Indossare scarpe chiuse anche in casa

Per iniziare, quando ci si domanda quali siano le operazioni e attenzioni da avere quando una persona anziana vive in casa da sola, è importante ricordare la sicurezza per prevenire le cadute. L’ideale sarebbe sempre indossare delle scarpe chiuse anche dentro casa poiché ciabatte e pantofole risultano essere poco sicure. Non danno il supporto adeguato e hanno spesso delle scuole che aiutano a scivolare.

Tenere l’occorrente a portata di mano

Tutti gli oggetti di uso pressoché quotidiano devono essere a portata di mano. La persona anziana non dovrebbe mai chinarsi o utilizzare una scaletta per raggiungere quello che serve perché potrebbe essere faticoso rialzarsi o addirittura più probabile cadere. Quello che serve di giorno in giorno deve essere già preparato la sera prima anche grazie all’aiuto di un infermiere a domicilio Roma. Vestiti, medicinali ma anche libri e padelle devono essere a portata di mano per garantire maggiore autonomia e qualità della vita di una persona che ha perso parte della sua indipendenza per colpa dell’età che avanza.

Installare tapparelle motorizzate

Diverse persone anziane hanno poca forza nelle mani e nelle braccia per colpa di patologie legate all’età che avanza come l’artrite e l’artrosi. Tante persone che vivono in casa da solo spesso sono costrette a tenere le tapparelle abbassate tutto il giorno perché non riescono ad aprirle. L’ideale sarebbe installare delle tapparelle motorizzate che si alzano e si abbassano con un solo click sull’interruttore,

Prevedere un aiuto costante

Un ulteriore consiglio per agevolare una persona anziana che vive in casa da sola è prevedere un aiuto costante. In tante situazioni i familiari decidono di alternarsi per aiutare la nonna che vive da sola ma a volte non è sufficiente. L’ideale sarebbe prevedere anche un aiuto di tipo professionale come quello di un infermiere a domicilio Roma.