Sostituzione caldaia: quando è il momento?

Nulla dura per sempre nel mondo umano, e rima o poi sarà il momento di provvedere alla sostituzione della caldaia. Può essere che sia il tecnico stesso, durante la revisione periodica, a dirti che sarebbe meglio salutare il tuo apparecchio per passare a un nuovo.

In ogni caso, tieni anche tu sotto controllo la situazione, per comprendere quando è tempo di cominciare a valutare modelli e raccogliere preventivi.

Rivolgiti a un tecnico per l’installazione

Anche se sei un esperto del fai date, per installazione caldaia a Roma rivolgiti a una società competente con esperienza nel settore, che ti segua passo passo; dalla scelta del modello al montaggio e collaudo dell’impianto. Il rischio è di commettere errori che causino danni, dovendo poi provvedere a lavori più impegnativi e costosi.

Meglio quindi lasciar fare a un caldaista certificato. Tu pensa a notare i 5 segnali che ti dicono che devi valutare la sostituzione della caldaia.

1.     Perdite di acqua

Individuare perdite di acqua sotto a caldaia indica un possibile danno ai meccanismi interni dell’elettrodomestico.

2.     Riscaldamento troppo lento

Una caldaia che funziona bene porta fa arrivare acqua cada ai termosifoni in modo quasi immediato. Se noti che i caloriferi restano tiepidi o ci vuole molto tempo perché si scaldino, la caldaia ha probabilmente qualche problema

3.     Troppo rumorosa

Un ronzio continuo e sordo, che dopo un po’ si confonde coi rumori dell’ambiente, non è purtroppo un buon segno per il funzionamento della caldaia. Il danno può essere moderato, ma solo un tecnico può valutare. Se capita più volte, forse la caldaia è giunta alla fin della sua vita.

4.     Meccanismo di accensione in tilt

Quando la caldaia continua ad accendersi e spegnersi, come se fosse in tilt, può esserci un problema al meccanismo che fa scattare la fiamma.

5.     Caldaia con più di 10 anni.

Un decennio è un tempo di vita lungo per un elettrodomestico. Quando la caldaia copie 10 anni, è ora di tenerla sotto controllo. Soprattutto valuta l’efficienza; con gli anni tende a calare, e questo va a danno della vostra bolletta. La spesa per una caldaia nuova potrebbe essere ammortizzata in tempi abbastanza brevi con un consumo energetico minore.