Prato sintetico: caratteristiche e tecniche di posa

Il prato sintetico, chiamato anche prato artificiale o pavimentazione sintetica verde, è un rivestimento per la pavimentazione realizzato in maniera tale da assumere un aspetto estetico del tutto simile ad un prato naturale. Il prato artificiale si utilizza spesso negli ambienti esterni dove non è possibile creare un tappeto erboso vero e proprio, negli spazi espositivi, show room e vetrine, tuttavia viene apprezzato molto anche nei progetti di interior design.

 

La presenza di una pavimentazione in simil erba è infatti ideale per infondere una piacevole nota green ad un ambiente abitativo, specialmente quando si tratta di una mansarda o di una veranda coperta e affacciata verso il giardino. La presenza del prato artificiale può essere considerata anche una valida alternativa alla tradizionale mouquette in un soggiorno arredato in stile rustico o etnico o in una cameretta.

 

Anche per un balcone o un piccolo terrazzo, il prato sintetico rappresenta una soluzione ideale per personalizzare l’ambiente con una nota raffinata e semplice al contempo: i rivestimenti in simil erba proposti da www.ilpratosintetico.it sono disponibili in diverse versioni, adatti sia ad ambienti interni che esterni.

 

Come si posa il prato sintetico

 

Installare il prato sintetico è molto semplice, per chi abbia un po’ di dimestichezza con i lavori manuali e il fai da te è un’operazione rapida, che non richiede l’uso di attrezzi particolari. È importante preparare con cura il terreno sottostante, tenendo comunque conto che questo tipo di materiale può essere posato su qualsiasi materiale, terra, cemento, piastrelle o altro.

 

Nel caso di un ambiente esterno, un cortile o un giardino, si raccomanda di eliminare sassi, erba e radici, creando una superficie regolare e uniforme, dove andare a posare l’erba sintetica. Inoltre, negli ambienti esterni, per evitare che ricompaiano le erbacce o che i piccoli roditori e gli insetti possano danneggiare il rivestimento in prato artificiale, è possibile posare preventivamente uno strato in tessuto apposito.

 

A questo punto, si può procedere alla posa del prato e dell’eventuale substrato adatto, che può essere costituito da sabbia, ghiaia, gomma o altro, utile per mantenerlo in forma ed evitare che si appiattisca.