Odontoiatria conservativa, le tecniche e i vantaggi

La salute dei denti, come sappiamo, è un elemento molto importante non solo per l’estetica del viso, ma per l’equilibrio di tutto il corpo. Infatti, le infezioni dei denti possono facilmente coinvolgere tutto l’organismo, causando malesseri ed effetti collaterali più o meno fastidiosi. Un altro aspetto da considerare è l’allineamento delle due arcate dentali che, se non è perfetto, provoca ulteriori squilibri alla colonna vertebrale, con la conseguenza di dolori e fastidi di vario genere.

 

L’odontoiatria moderna propone diverse tecniche per risolvere i problemi dovuti ad una dentatura compromessa, qualunque sia la causa, carie, infezioni paradontali, traumi o altro.

 

Quando la radice dei denti è ancora in buone condizioni, una delle procedure più utilizzate è l’odontoiatria conservativa, che consiste nel conservare parzialmente i denti naturali riparandone la struttura con tecniche diverse. Grazie a questi metodi, è possibile recuperare anche i denti non più integri e ritrovare un aspetto estetico piacevole, oltre ad una corretta funzionalità masticatoria.

 

Per ottenere il risultato migliore, è molto importante scegliere un dentista a Milano esperto  e affidabile, in possesso di competenze specifiche e di un ambulatorio dotato di strumenti all’avanguardia. Dopo una prima visita di controllo, finalizzata alla valutazione del problema e ad individuare la soluzione migliore, il chirurgo odontoiatra provvederà ad informare il paziente riguardo al trattamento scelto e alle eventuali precauzioni da osservare.

 

L’odontoiatria conservativa in genere consiste nella devitalizzazione e ricostruzione del dente lesionato, oppure nell’applicazione di una corona protesica o, se i denti da riparare sono contigui, in un ponte protesico. Se l’intervento viene eseguito con cura, i risultati sono eccellenti e la lunga durata è garantita.

 

Tecniche di odontoiatria conservativa

 

Attualmente esistono molte tecniche che permettono di recuperare e ricostruire i denti naturali utilizzando materiali atossici e perfettamente compatibili con i tessuti del corpo umano, dalle otturazioni, all’applicazione di faccette in ceramica e così via.

 

L’odontoiatria conservativa, oltre a recuperare i denti compromessi, permette inoltre di prevenire la formazione di carie e di ulteriori lesioni, con il vantaggio di proteggere e conservare a lungo la salute dei denti e soprattutto delle radici naturali.