Materiale da imballaggio per i traslochi: quale usare

Durante l’organizzazione di un trasloco è normale avere bisogno di materiale da imballaggio per proteggere tutti gli oggetti più fragili e per evitare che si rovinino o addirittura rompano durante le operazioni. In Questa breve guida puoi scoprire quali sono i materiali da imballaggio e anche come utilizzare nel modo più appropriato.

Le patatine di polistirolo

Le patatine di polistirolo rappresentano uno dei materiali per imballaggio più utili che ci sono per il trasloco. Il loro compito è quello di proteggere gli oggetti inseriti all’interno di scatoloni, o altri contenitori, Durante il trasporto. Infatti, servono per riempire gli spazi vuoti evitando che gli oggetti abbiano troppo gioco E possono muoversi.

Il cellophane

Puoi anche utilizzare il cellophane, cioè il foglio in plastica per avvolgere tutti I materiali che vanno trasportati. La soluzione perfetta per proteggere anche gli schermi piatti. Non Si usa solo per proteggere gli oggetti più delicati ma anche per impedire che si sporcano. Infatti, puoi utilizzarlo anche per il materasso.

Il pluriball

Forse non sai che il foglio di plastica con le bolle d’aria il gergo prende il nome di pluriball. È un materiale molto utile e versatile che ti torna comodo nel momento in cui Devi proteggere gli oggetti più fragili. Puoi usarlo anche per avvolgere I piani in vetro dei tavoli e tavolini.

La carta del giornale

In realtà, esiste anche un altro materiale da imballaggio che puoi usare, il quale può essere definito come low cost. Si tratta dei fogli del giornale vecchio. Usa un foglio del quotidiano di ieri per incartare le ceramiche oppure la cristalleria.

Esiste anche un altro modo sfruttare al meglio la carta del giornale. Infatti, puoi sostituirlo anche alle patatine di polistirolo. Prendi un foglio del giornale e accartoccialo per riempire gli spazi vuoti all’interno degli scatoloni. Arrotola un foglio di giornale E sistemalo, aiutandoti con del nastro adesivo di carta, per proteggere gli angoli dei mobili.

Se desideri avere ulteriori approfondimenti, vai su www.traslochi-roma.eu