Cucina shabby chic: come si realizza

Uno dei tanti stili che si utilizza oggi per arredare uno spazio come la cucina è sicuramente lo shabby chic. Se anche tu questo stile e vuoi ricrearlo nella tua cucina, segui immediatamente i consigli contenuti in questa guida. Clicca su IdeeinCasa.it pe trovare tanti consigli in più per lo stile della cucina e non solo.

Le origini dello shabby chic

Lo stile shabby chic nasce in Inghilterra, in particolare nelle abitazioni di campagna Dove lo stile classico si fonde con le soluzioni che riprendono materiali naturali. Questo stile rustico e anticato dove il legno la fa da padrone, si arricchisce di elementi di arredo provenienti dall’esterno. Il colore del legno dovrebbe essere bianco ma vanno bene anche i colori pastello come verde e azzurro. L’importante è ottenere un ambiente con elementi dall’effetto used perciò se ti metti a riverniciare qualcosa, dopo dai una carteggiata. Se sei appassionata di vintage, rustico ma anche mercatino dell’antiquariato e restauro mobili, questa è una soluzione che sicuramente incontra il tuo gusto. Siamo

Oltre al legno protagonista, un altro materiale che puoi inserire in una cucina shabby chic è la pietra; ben vengano quindi parti in muratura da realizzare anche rivestendo una controparete in cartongesso.

Elementi indispensabili

Dopo aver parlato in generale dello stile shabby chic, scopri subito quali sono gli elementi indispensabili per dar vita all’ambiente.

I pensili. Per iniziare, scegli sia arrivata con pensili in legno o con effetto legno. È bene che le ante siano realizzate con fregi e cornici, mai nulla di lineare che appartiene di più allo stile d’arredo moderno al passo con i tempi. Inserisci anche maniglie, preferibilmente tipo pomelli.

La credenza. Un elemento che non può mancare in una cucina shabby chic è la credenza in legno. Si tratta di un complemento d’arredo essenziale che Caratterizza subito molto l’ambiente. Scegline una con le vittime per poter mettere in mostra piatti e servizi da tè in stile vintage. Per accentuare ancora di più questo elemento, ricorda di rivestire i piani con pizzi e merletti. Infatti, i tessili sono sempre da curare nel dettaglio per dar vita allo stile che desideri nei vari ambienti domestici.

Il tavolo. Per quanto riguarda il tavolo, anche questo dovrebbe essere in legno. Ideale sarebbe trovare un tavolo rustico magari on-line oppure nei mercatini dell’antiquariato. Anche in questo caso, non bisogna cercare nulla di nulla di moderno e attuale ma piuttosto un tavolo con delle gambe decorate.

Le sedie. Vale la pena spendere qualche parola in più per le sedie in una cucina shabby chic. Ci sono tante soluzioni tra cui trovare quella che più ti piace. Un’idea potrebbe essere quella di utilizzare sedie in legno impagliate dallo stile rustico e classico. In alternativa, puoi utilizzare sedie diverse, ma da abbinare grazie a una mano di bianco. Infine, prendi in considerazione anche una panca o una semplice panchina, magari realizzata con legni di stato che hai raccolto qua e là.