Come fare le faccende domestiche con lui: 4 consigli che fanno la differenza

Chi l’ha detto che le faccende domestiche sono un lavoro solo per lei? Se la casa è abitata da una coppia o da una famiglia, è naturale che anche lui, ed eventualmente anche i ragazzi più grandi, diano una mano a tenere pulito e in ordine per assicurare un alto livello igienico. Tante volte però i discorsi come questi vanno a vuoto e allora abbiamo pensato di dare qualche consiglio concreto per far sì che anche lui aiuta in casa.

  1. Chiedere aiuto

Se lui non ti aiuta con le faccende domestiche non significa che devi incaricare una esperta impresa di pulizie a Roma. Spesso capita che lui no sappia da dove iniziare perciò chiedi semplicemente aiuto e dai un compito preciso, come può esser carica la lavastoviglie e poi pulisci il piano della cucina. Se si tratta proprio di un uomo ami abituato a usare una pezza, mettigli davanti agli occhi i detergenti, le spugne e gli strumenti che deve usare. Ricorda sempre di esser propositiva e mai troppo pedante perché, dopo tutto, non è un bambino.

  1. Fare un calendario

In particolare in famiglia, realizza un calendario delle faccende domestiche da fare durante la settimana. Per esempio, segna quando bisogna portare fuori le immondizie, lavoro che un bambino può fare già a 10 anni. Scrivi sulla lavagna le faccende del weekend e cancellala via via che sono concluse. In questo modo nessuno potrà dire che non sapeva che bisognasse pulire i pavimenti!

  1. Ringraziare

Anche se nessuno ti ringrazia quando fai le faccende di casa, tu inizia a farlo e vedrai che non dovrai sbraitare ogni volta che hai bisogno di un aiuto.

  1. Lasciarlo fare

Tante volte gli uomini si lamentano che le loro moglie e compagne continuano a intromettersi mentre fanno un lavoro. Pensaci bene, non è piacevole che qualcuno continui a dire come fare e come proseguire, Lascialo fare e, anche se il risultato non è perfetto, pensa solo al fatto che non hai dovuto occupartene tu come al solito!