4 contenitori alternativi per organizzare il tuo trasloco

Al posto delle classiche scatole di cartone, per le operazioni di trasloco e sgombero appartamenti Milano ci sono delle alternative da prendere in considerazione. Conviene sempre avere contenitori in più piuttosto che in meno poiché spesso capita di sottovalutare gli oggetti che si devono spostare e portare via, evitando il rischio di restare senza e doversi fermare per andare a procurarne altri.

  • Le cassettine in plastica dell’ortofrutta

Si possono usare per i traslochi le cassettine in plastica dell’ortofrutta. Sono contenitori molto pratici perché resistenti grazie all’suo della plastica dura. Hanno delle maniglie laterali che assicurano la facilità di spostamento. Inoltre, si impilano una sull’altra affinché possano salvare spazio nel furgone per i trasporti.

  • Le valigie e i trolley

In pochissimi pensano a delle soluzioni creative come usare le valigie, i trolley, i borsoni e gli zaini come contenitori per i traslochi. Sono la soluzione ideale soprattutto per spostare il guardaroba. Si tratta di prendere gli indumenti già piegati dal cassetto e riporti delicatamente nella valigia così che non sporchino o sgualciscano durante il trasporto. Una volta in casa nuova, si possono rimettere nel cassetto senza problemi.

  • Le borse riutilizzabili per la spesa

Oggi per mettere via gli acquisti fatti al supermercato, si utilizzano dei borsoni in tessuto no tessuto o nylon intrecciato che sono ottimi anche per organizzare le operazioni di trasloco e sgombero appartamenti Milano. Sono capienti e resistenti perché progettate proprio per spostare oggetti pesanti come cartoni del latte, sacchi di farina, bottiglie etc. Sono perfette per tanti oggetti diversi come i libri.

  • I sacchi per l’immondizia

Ci sono modi intelligenti di usare anche i sacchi per l’immondizia durante i traslochi. Si possono usare per ricoprire gli oggetti che si possono sporcare durante il trasporto. Si pratica un foro sul fondo e si inserisce all’interno la gruccia con un abito o un cappotto. Si riveste l’indumento per proteggerlo, un po’ come capita quando si ritira un capo d’abbigliamento al lava secco.