Tipi di piercing: quanti ne esistono

Ci sono davvero moltissimi tipi diversi di piercing Milano in base alla parte del corpo in cui vengono applicati. Allora oggi andiamo a dare una panoramica più completa sulle diverse tipologie di piercing che si possono fare e applicare per orientarsi un po’ in questo mondo e scegliere quello che più piace.

Piercing sul volto

Per iniziare, meglio partire dai piercing Milano che si applicano sul viso. Sebbene lo spazio sia poco, ci sono di moltissime parti che sono adatte per essere forate da un piercer professionista. Il piercing sul sopracciglio il nome inglese di questa parte eyebrown. Se il piercing viene invece fatto a fianco dell’occhio sopra alla guancia prende il nome di anti eyebrown. Il piercing sulla guancia si chiama cheek.

Piercing al naso

Anche il naso presenta molte zone che possono essere forate. Quello più classico alla narice prende il nome di nostril. Il piercing tra gli occhi sopra al setto nasale si chiama bridge. Invece, quando si buca la base del setto nasale, si parla di septum.

Piercing alla lingua e labbra

Per completare, ci sono una serie di fori che possono essere fatte Sulla lingua e sulle labbra. Con il termine labret si indica il foro praticato a destra a sinistra del labbro inferiore. Quando i piercing labret sono più di uno, si parla morso del ragno, cioè spider bite. Quando il piercing è centrale sotto al labbro inferiore, si chiama central labret. Se si utilizza una barra che passa per il labbro inferiore, il piercing prendere il nome di vertical labret.

Sul frenulo della lingua si parla di lower fraenum o smily. Esiste anche il piercing anti smily, detto anche forwny. Quando il foro è praticato a destra a sinistra del labbro superiore si chiama Madonna o Monroe proprio per ricordare il neo della diva. Semplifica al centro sopra al labbro superiore chiama medusa. Vertical medusa è un piercing che attraversa il labbro superiore nella parte centrale. Il tongue è naturalmente il piercing sulla lingua che questa fatto in diverse posizioni.