Studiare un anno all’estero con il Programma ITACA INPS

Viviamo in una società sempre più cosmopolita. Ormai il nostro vicino di casa è originario di un paese infatti lontanissimo dal nostro, nelle università ci sono studenti provenienti da ogni angolo del mondo e sul posto di lavoro si stringono collaborazioni con l’estero quotidianamente. In una società di questa tipologia, chi non conosce alla perfezione le lingue straniere è del tutto tagliato fuori.

Proprio per questo motivo è importante che le nuove generazioni inizino a studiare le lingue straniere il prima possibile. Ma, dirà qualcuno, i ragazzi studiano le lingue già sui banchi di scuola, spesso persino a partire dalla scuola materna. È vero, e questa è senza alcun dubbio da considerarsi come una vera e propria fortuna, ma lo studio delle lingue a scuola non basta. I ragazzi hanno bisogno di immergersi in una lingua straniera, di essere costretti a parlare in quella lingua ogni giorno, per tutta la giornata e per un lungo, lunghissimo periodo di tempo. Solo così i ragazzi possono fare propria la lingua, iniziando a pensare in quella lingua. Solo così saranno pronti ad affrontare la società cosmopolita che dopo le scuole superiori li attende al varco.

Per fare in modo che i giovani possano vivere un’esperienza immersiva di una lingua straniera, è possibile mandarli a studiare un anno all’estero. Si tratta di viaggio studio che hanno effettivamente costi abbastanza elevati. Per fortuna però c’è il Programma ITACA INPS, il cui bando è appena stato aperto, che offre 1500 borse di studio per i figli, equiparati e orfani dei dipendenti pubblici. Le borse di studio possono essere a copertura totale o parziale, sia in base all’ISEE che in base al rendimento scolastico dei ragazzi.

Per partecipare al bando c’è tempo fino al 22 novembre 2019. Ci sentiamo in dovere di ricordare che tra le realtà idonee al programma c’è anche EF Education, specializzata in vacanze studio e scambi culturali di alto livello. Le mete che con EF Education è possibile raggiungere sono Inghilterra, Irlanda e Stati Uniti d’America. I ragazzi che parteciperanno a questi scambi culturali avranno la possibilità quindi di studiare in modo intensivo la lingua inglese. Studieranno in una High School comparabile con il sistema di studi italiano, così da non restare indietro sul programma della loro classe, e potranno anche prendere parte a tutte le attività extra scolastiche disponibili, siano essere attività sportive, ricreative oppure corsi professionalizzanti.

Vivranno in una famiglia della zona, così che per loro sia più semplice integrarsi nella comunità e scoprire una cultura molto diversa rispetto alla nostra. Oltre al supporto della famiglia ospitante, avranno sempre a disposizione il supporto di EF Education, ogni giorno e 24 ore su 24 ovviamente, per poter vivere questa esperienza sempre con serenità e tranquillità.

Oltre ad essere un’esperienza formativa di alto livello, è importante ricordare che studiare all’estero per un anno interno consente anche di diventare giorno dopo giorno più incidenti, maturi, di crescere dal punto di vista personale, così che per questi ragazzi sarà più semplice trasformarsi negli adulti di cui la società di oggi ha un estremo bisogno.