Sicurezza domestica: quali sono le zone più a rischio

Purtroppo, è vero che ci sono tante zone più a rischio di subire una rapina piuttosto che altre. È bene avere la consapevolezza di abitare in una zona a rischio per predisporre le giuste prevenzioni anti rapina. Vediamo quali sono le zone e le situazioni più a rischio quando si tratta di rapine in appartamento.

Piano terra, rialzato o simile

Chi abita in una casa a piano terra, rialzato o nei bassi, corre un grosso rischio. Si tratta di appartamenti facilmente raggiungili dal livello strada; ai ladri basta alzare le tapparelle e scassinare la finestra per entrare e possono agire indisturbati,

Meglio assicurarsi di avere finestre e tapparelle a Roma antiscasso che non possono essere aperte dall’esterno con la forza o con strumenti per lo scasso. Meglio sempre ricordarsi di chiudere le finestre e bloccare le tapparelle a Roma anche quando si esce di casa per poco tempo quando si abita a livello strada.

Abitazioni isolate

Le abitazioni situate in una zona isolata e poco frequentata con un giro di macchine in strada limitato, sono ad alto rischio di subire una rapina. Sarebbe opportuno prevedere soluzioni anti ladri come le porte blindate anche sul retro, le tapparelle in materiali solidi antiscasso e anche sistemi di allarme wireless  che si possono controllare a distanza con lo smartphone.

Barriere architettoniche come cancelli e alberi vanno bene, a patto che gli alberi non agevolino la salita verso i piani superiori.

Abitazioni in quartieri già visitate dai ladri

Se in quartiere sono già venuti i ladri e hanno svaligiato le case accanto, allora conviene agitarsi un po’. Il rischio è ancora più alto quando ad esser state visitate dai ladri sono gli apparimenti di un condominio. Chi abita in un condominio dove tutti gli appartamenti sono uguali, farebbe bene a predisporre soluzioni per la sicurezza la più presto.

Questo perché, una volta che i ladri hanno capito come entrare in una casa, replicano il colpo anche nelle altre per il massimo risultato con i l minimo sforzo.