Scrivania per ufficio: come sceglierla al meglio e senza stress

La scrivania è l’elemento più importante all’interno di un ufficio. Per questa ragione deve essere scelta in maniera accurata, tenendo conto di alcuni aspetti fondamentali. Del resto, in commercio è possibile trovare una vasta gamma di modelli, pensati per accontentare le diverse esigenze dei lavoratori. Ciò può rendere difficile capire come orientarsi, soprattutto se si ha poca esperienza al riguardo.

Di norma, infatti, le caratteristiche a cui si presta maggiore attenzione in fase di acquisto sono il prezzo ed il design. Certamente, si tratta di parametri non trascurabili, ma non prioritari. Infatti, prima di tutto è importante capire se si è alla ricerca di una postazione da lavoro operativa, direzionale o per reception, in quanto le esigenze a cui devono far fonte tali soluzioni sono differenti. Tuttavia, ciò non basta: bisogna considerare altri parametri. Vediamo quali.

Gli aspetti importanti da considerare per non commettere errori

Quando si deve scegliere una postazione di lavoro per sé o per i propri collaboratori, in cui posizionare il computer, gli elementi di cancelleria, l’agenda ed i documenti da tenere a portata di mano, è fondamentale avere ben chiaro l’utilizzo che se ne vuole fare, ovvero se si vuole sfruttarla per diverse ore al giorno o solo occasionalmente. Inoltre, è importante considerare la fisicità del fruitore, in modo da non optare per una scrivania troppo piccola e poco pratica.

Dunque, uno dei fattori fondamentali da valutare sono le dimensioni, che devono tenere conto anche dell’ampiezza dello spazio di destinazione, nonché degli elementi che devono essere posizionati sopra (un PC o più schermi). Altra caratteristica fondamentale è l’altezza del tavolo da lavoro, che deve essere adeguatamente rapportata a quella del lavoratore.

Certo, sul mercato esistono sedie regolabili, ma una postazione eccessivamente bassa o alta risulta sempre poco confortevole. Infine, è importante tenere conto anche del design e delle finiture, poiché le scrivanie per ufficio sono un vero e proprio biglietto da visita per i clienti e per gli eventuali fornitori. Dunque, sono da prediligere i modelli realizzati con materiali di qualità ed esteticamente validi. Tuttavia, in questo caso molto dipende dai gusti personali.

Alcuni consigli pratici utili per agevolare la scelta

Un ufficio, per essere funzionale e per rendere più efficiente chi vi opera all’interno, deve risultare accogliente ed ordinato. Per questo motivo è fondamentale che la scrivania sia in armonia con il resto dell’arredo. É possibile scegliere tra soluzioni classiche, moderne, basic e così via.

Un consiglio importante da non sottovalutare è che è sempre meglio non rendere l’ambiente di lavoro troppo pieno o caratterizzato da elementi d’arredo eccessivamente articolati, poiché l’effetto che si può ottenere è di forte caos. Dunque, è meglio puntare a scrivanie lineari e sobrie.

Un po’ di brio può essere dato dall’aggiunta di qualche tocco di colore, ma anche in questo caso senza esagerare. Per quanto riguarda il piano di lavoro è importante che sia ampio, in modo che tutto il necessario per operare al meglio possa trovare una collocazione adeguata e che risulti a portata di mano.