Quando è il caso di rivolgersi ad uno psicologo ?

Secondo me una persona si deve rivolgere a uno psicologo quando sente di averne bisogno. Anche perché, diciamocela tutta, per andare da questo tipo di dottore non è che dobbiamo avere qualcosa che non va. Può trattarsi semplicemente del fatto che ci sentiamo bloccati su qualcosa, abbiamo una paura o un trauma che non riusciamo a elaborare… Eppure quando si tratta di decidere di andare da uno psicologo per qualche ragione ci blocchiamo e pensiamo che forse nel nostro caso no, non c’è davvero bisogno di andarci perché possiamo elaborare e superare la cosa da soli.

In alcuni casi può esser anche così, nel senso che con il tempo si viene a capo del nostro problema da soli. Può volerci però molto tempo, mentre uno psicologo ci aiuta a uscire nella maggior parte dei casi in tempi molto più brevi.

Ormai dovrebbe essere superato il pregiudizio che andare dallo psicologo è segno di debolezza. E’ piuttosto un segno di forza perché la persona riconosce il proprio problema e trova il coraggio di affrontarlo e superarlo. Non è facile, di solito le persone abbassano lo sguardo quando c’è qualcosa che non va.

Resta il fatto che per molte persone è difficile capire quando rivolgersi a uno psicologo. Ecco il perché di questo articolo.

Alcune circostanze in cui è bene rivolgersi a uno psicologo

Per evitare di prendere questa sana decisione quando ormai ci sentiamo al limite “prima della pazzia”, è importante riconoscere i segnali di quando è il caso di prendere un appuntamento dallo psicologo.

  • Sentite dentro di voi una grande sofferenza ma non riuscite a individuare la causa.
  • Avete recentemente subito un lutto e non riuscite più ad andare avanti con la vostra vita.
  • Pensate di non aver più speranza e possibilità di riscatto.
  • Non riuscite più a vivere un rapporto sano con gli altri, vi trovate sempre a litigare e tendete all’aggressione.
  • Siede dipendenti affettivamente e mentalmente da un’altra persona e non riuscite a mantenere con questa un rapporto sano non basato sulla dipendenza.
  • Se siete fisicamente e mentalmente dipendenti da alcol o droghe e avete capito che è arrivato il momento di smettere.
  • Vivete sempre nella paura e nell’angoscia.
  • Da quando vi svegliate a quando andate a letto la sera vi sentite stanchi.
  • Avete vissuto recentemente un trauma. Anche se pensate di non averne bisogno spesso non è così. Il trauma può lasciare segni latenti, che tornano a farsi sentire anche dopo molto tempo. E’ il caso di un abuso fisico o sessuale, di un abuso mentale, di una donna che ha un aborto, di un genitore violento, il bullismo etc.
  • Andate dallo psicologo quando sentite che ne avete bisogno.

Lo psicologo in fin dei conti vi aiuta a portare chiarezza tra i sentimenti, elaborare le idee e i sentimenti. Occorre tempo e un bel po’ di lavoro su voi stessi ma un po’ alla volta imparate a gestire un problema oppure uscite dallo stato di confusione nella quale vi trovate. Per maggiori informazioni vi consiglio di visitare www.psicologo-trento.net.