Open space: che cos’è e come si realizza

L’open space è una tendenza tutta nuova che ha conquistato i più. È una delle soluzioni più usate in assoluto per gli interni oggi. È un modo tutto nuovo di intendere lo spazio di casa rispetto al passato. Si preferiscono infatti spazi come questi che spesso vengono creati durante una ristrutturazione appartamenti a Milano, che rappresenta il momento ideale.

Che cos’è un open space

Si parla di open space per indicare uno spazio aperto che comprende in un ambiente unico senza divisioni la zona giorno. invece di avere ingresso, cucina e salotto tuti separati, oggi durante la ristrutturazione appartamenti a Milano si uniscono per creare un ambiente unico, comunicante e contiguo. Ci sono tanti vantaggi nel preferire un open space iniziando dal fatto che si recuperano centimetri preziosi. Inoltre, lo spazio a disposizione sembra sicuramente più ampio e spazioso rispetto a prima. I vantaggi sono poi di ordine pratico: chi è in cucina non si sente escluso dalla conversazione che avviene in salotto quando ci sono ospiti oppure è libero di controllare i bambini che giocano nel living.

Come creare un open space

Per creare un open space, spesso si realizzano dei lavori di ristrutturazione appartamenti a Milano. prima di entrare in una casa, vale la pena svolgere lavori come questi perché poi diventa difficilissimo, se non impossibile farlo. In poche parole, i lavori prevedono la demolizione delle pareti divisorie tra i vari ambiente come cucina e soggiorno. A volte, si abbattano anche i muri della zona dell’ingresso che spesso nelle abitazioni di una volta era anche eccessivamente ampia.

Ovviamente, i due o tre ambiente devono essere confinanti e contigui. Inoltre, è necessario che le pareti siano solo divisorie, se si tratta di muri portanti è molto più difficile proseguire perché demolirli significa intaccare al stabilità e integrità dell’immobile. Ciò nonostante, alcuni progettisti studiano delle soluzioni alternative come lasciare alcuni pilastri a vista oppure inserire delle travi di sostengo sul muro che però rendono i lavori molto più costosi.