Odontotecnico: che cosa fa e come lo si diventa

Una delle figure professionali a cui ci si rivolge maggiormente per i problemi a bocca, denti e gengive è l’odontotecnico.

Che cosa fa un odontotecnico

Il suo lavoro consiste nel progettare e poi realizzare dispostivi particolari come le protesi dentali e glia apparecchi per la correzione. Per la fase di progettazione, l’odontotecnico utilizza radiografie e calchi dentali che il dentista fornisce. Nello specifico, l’odontotecnico non esegue operazioni sui pazienti ma realizza le protesi personalizzate per ogni problematica che può compire la bocca e i denti. Per poter svolgere questa professione è necessario aver acquisto certe competenze e conoscenze dell’anatomia della bocca e dei denti oltre che di chimica, biomeccanica e anche fisica.

Presso il laboratorio dell’odontotecnico si realizzano calchi in gesso al fine di produrre modelli della mascella. In altri casi, si realizzano apparecchia ortodontici al fine di correggere le malformazioni dei denti, del palato o anche della mascella, siano essere congenite o di origine traumatica. Questo specialista si occupa anche di costruire denti artificiali che vanno a sostituire quelli naturali che sono mancanti. Il dente artificiale è identico per forma e colore a quelli naturali al fine di non far notare la differenza e avere un sorriso perfetto.

Con il progressivo aumento dell’età media della popolazione, è facile che ci siano diverse persone che necessitano di protesi dentali per poter masticare ogni tipo di cibo senza disagio. La produzione di denti artificiali è molto richieste e spesso l’odontotecnico è una figura presente nei grandi studi dentistici dove sono presenti i professionisti che hanno a che fare con i denti, la bocca, il palato, le gengive etc. La salute dentale riveste oggi un ruolo importantissimo e tutti dovrebbero preoccuparsene di più, anche grazie al lavoro dell’odontotecnico.

Le protesi dentali che l’odontotecnico fabbrica sono in diversi materiali come resina. Ceramica, cera, leghe nobili esimili che vanno modellate di volta in volta perché siano fedeli all’originale dente naturale. Solo in questo modo si può permettere al paziente di tornare a masticare come dovrebbe senza alcun tipo di disagio nella vita di tutti i giorni.

La diploma di odontotecnico: come si ottiene

Oggi è possibile diventare odontotecnico grazie ai corsi di studi online che consentono molte comodità in più rispetto ai corsi tradizionali che prevedono l’obbligo di frequenza. Il Diploma di Istruzione Professionale ad indirizzo Odontotecnico e l’Abilitazione all’Esercizio delle Arti Ausiliarie di Odontotecnica cosi può ottenere anche in un solo anno, potendo finalmente intraprendere una carriera lavorativa prestigiosa. Conseguire il diploma da odontotecnico è facile grazie ai corsi online di www.diploma-odontotecnico.it

Dopo avere conseguito il diploma online, chi vuole diventare un odontotecnico deve fare l’esame di abilitazione. Si tratta di tre prove, scritta, pratica e orale che servono per conseguire un minimo di 60 centesimi, a cui si aggiungono anche i crediti formativi, con cui passare l’esame e ottenere l’abilitazione a svolgere la professione. È fondamentale che il candidato consegua almeno 25 punti nella prova pratica.