Meglio la casa di riposo o l’assistenza domiciliare per un anziano non autosufficiente?

Ecco un breve confronto tra diversi fattori per decidere se è meglio per una persona anziana non autosufficiente andare ala casa di riposo oppure stare a casa sua con la badante Roma Nord.

La casa di riposo

L’assistenza. Il personale della casa di riposo è inferiore al numero dei pazienti, si è fortunati quando si trova una struttura che conta una rapporto di 1 a 5 /7.

I pasti. I pasti sono studiati da un dietologo che indica quali sono gli alimenti migliori per l’anziano.  I pasti spesso sono cotti a lungo in maniera da esser mordibili e facili da masticare perché molti anziani portano la dentiera e non riescono a mangiare tutti gli alimenti.

Le attività ricreative. Sono organizzate sempre delle attività ricreative e manuali per gli anziani ospiti del centro anche per allenare la manualità e la creatività. Va però detto che queste attività comune occupano una parte minima della giornata e per il resto del tempo gli anziani sono affidati a sé stessi e spesso si stufano molto, parcheggiati davanti alla televisione.

L’assistenza domiciliare

L’assistenza. Il rapporto tra assistito e assistente domiciliare è di uno a uno. Questo vuol dire che tutte le attenzioni della badante Roma Nord sono indirizzate all’anziano che non resta solo un attimo. Per tale ragione non si cono problemi o incidenti.

I pasti. I pasti sono preparati dall’assistente domiciliare con la collaborazione delle persone anziane, se ne è in grado speso per problemi ai denti, si preparano pasti più indicati e facili da masticare. La dieta può esser sempre prescritta da un dietologo che tenga conto delle eventuali patologie di cui soffre l’anziano come il colesterolo alto.

Le attività ricreative. La badante Roma Nord può occuparsi di organizzare delle piccole attività manuali. Spesso il tempo si trascorrere facendo normali faccende e commissioni quotidiane, questo è di grandissimo aiuto a un anziano che non perde il contatto con la realtà. Prepararsi, vestirti, uscire tutti i giorni un paio di ore e poi rientrare aiuta a passare il tempo, senza annoiarsi troppo durante la giornata.