Le più frequenti tipologie di bonus presenti sui siti scommesse: breve panoramica

Navigando all’interno di vari siti di scommesse spesso ci si trova di fronte ai cosiddetti bonus di benvenuto, ossia incentivi che i bookmakers mettono a disposizione di coloro che per la prima volta vanno a iscriversi alla loro piattaforma, aprendo così un conto di gioco online.

Le scommesse online in Italia: un vero e proprio business in continua crescita

Che in Italia il fenomeno del betting online sia in espansione lo dimostrano i dati: infatti stando ai dati pubblicati dall’AGIMEG la spesa degli scommettitori nel 2017 è stata pari a 1,33 milioni di euro, con un aumento percentuale del 44,5% rispetto al 2016.

Per quanto riguarda invece il totale di denaro raccolto dai bookmakers lo scorso anno, la cifra è pari a 10 miliardi di euro.

Un’ascesa incentivata anche dal continuo proliferare dei bonus che i siti di scommesse aggiornano in continuazione per aumentare il numero di utenti: una vera e propria giungla in cui spesso è difficile districarsi.

Perciò in questa sede ci occuperemo proprio di analizzare le tipologie di incentivi al gioco più diffusi, analizzandone le modalità di erogazione, in modo tale da fornirvi più dettagli per valutare il bonus giusto per le vostre esigenze.

Il bonus di benvenuto con deposito obbligatorio: la formula più comune

La maggior parte dei siti di scommesse propongono il bonus di benvenuto con deposito, ossia un incentivo in denaro che viene accreditato soltanto dopo che l’utente apre il suo conto di gioco e versa una cifra minima.

Spesso il bonus corrisponde proprio all’importo depositato, il che significa un raddoppio immediato del denaro da utilizzare per piazzare le proprie giocate.

Altrettanto frequentemente il bonus non è prelevabile, il che significa che bisogna obbligatoriamente spenderlo facendo scommesse sulle principali tipologie di eventi proposti, anche se vi potrebbero essere alcune restrizioni su alcuni di essi.

Il rimborso delle scommesse perdenti: un modo per riavere indietro la propria puntata

Altra tipologia di bonus frequente proposto dai siti di scommesse online è il cosiddetto cashback, ossia il rimborso delle scommesse che avete perso dopo esservi registrati come nuovi giocatori sulla piattaforma.

Anche in questo caso prima dovrete aver compilato il form d’iscrizione, inviato un documento di identità e fornito il codice bonus.

Inoltre occorre aver effettuato un versamento minimo con cui aprire il conto e cominciare a untare; una volta piazzata la prima scommessa e perduto il primo importo, il bookmaker vi rimborserà della medesima cifra.

Di solito i bonus cashback non superano mai il centinaio di euro in totale, ovviamente da ripartire sulle varie scommesse perdenti che giocherete; ma è chiaro che il vantaggio qui è di gran lunga superiore rispetto al bonus con deposito: infatti potrete scommettere anche cifre importanti con la certezza di essere comunque ripagati.

Il bonus freebet: per effettuare la prima scommessa in modo gratuito

Infine il terzo incentivo maggiormente utilizzato dai bookmakers online è il freebet, che come suggerisce il termine stesso significa una scommessa gratuita di benvenuto.

Anche in quest’occasione dovrete prima registrarvi e aprire il conto online di gioco, versare un importo e vedervi poi accreditata una certa somma di denaro da puntare.

Alle volte il bonus freebet viene concesso solo dopo aver perso la prima scommessa effettuata coi soldi dell’utente; a questo punto il sito vi offrirà un bonus quasi pari all’importo da voi perduto, il che somiglia un po’ alla modalità di rimborso cashback.