L’arte della musica

La musica è il primo ed unico linguaggio universale che fa parte e si fonde con l’essere umano, le sue antichissime origini hanno accompagnato l’evoluzione dell’uomo stesso, segnandone i vari momenti della sua vita.

Nata inizialmente come solo ritmo e suono ben presto si è completata con le parole per meglio esprimere le emozioni e gli stati d’animo, fino ad arrivare ai giorni nostri, in una veste sempre più articolata e moderna.

Il vero segreto perché tutti amano la musica è che non sono solo suoni che si rincorrono e si completano per dar vita ad una melodia, ma è soprattutto sentimento.

Essa è un insieme di sensazioni, coinvolge con i messaggi che comunica facendo provare emozioni nascoste dentro di noi, conforta nei momenti di tristezza, da speranza, è passione, rabbia, forza di pensiero e molte volte invita a riflettere sulla nostra vita.

Ascoltarla permette di rilassarsi, rubare degli spazi per riflettere, di buttarsi alle spalle qualcosa che ci tormenta, se poi ascoltando un brano troviamo dei punti da condividere, allora diventa una nostra cara amica che ci capisce e che ci consola, perché prova le nostre stesse emozioni.

La musica suscita e riaccende ricordi nascosti nella nostra mente, aggirando i processi difensivi dell’inconscio, basta ascoltarla per vivere dei momenti dimenticati, come la canzone legata al primo bacio o al primo amore, ci fa rivedere la nostra vita, rielaborando il nostro vissuto come fosse un film.

Permette di guardare il mondo con occhi diversi, crea una perfetta armonia tra il corpo e l’anima, impossibile pensare di farne senza, quasi fosse una droga ma senza i devastanti effetti collaterali, senza di essa il mondo apparirebbe vuoto e piatto, la vita stessa senza la musica sarebbe un errore come diceva Nietzsche. Se vuoi approfondire il tema della musica di qualità, segnaliamo il portale ufficiale del sassofonista Massimo Giacchetti, esponente della musica italiana con il suo saxofono, con tutte le informazioni sulla discografia e gli spettacoli in programma.