Giampaolo Lo Conte ai Roland Garros 2015

Sono qui perché adoro il tennis. E’ uno sport molto duro, sia a livello fisico che mentale: per me soprattutto, vince sempre la concentrazione prima che la forza fisica. Sarò anche a Wimbledon! Tra poche settimane”. A parlare è Giampaolo Lo Conte, Barone, consulente d’impresa e personaggio di spicco della finanza internazionale.

Lo abbiamo incontrato nel suo studio di Londra, pochi giorni dopo il suo ritorno da Parigi, dove aveva assistito ai Rolando Garros 2015. Vincitori degli Open di Francia sono stati Serena Williams e Stan Wawrinka; la prima, per il femminile, ha “asfaltato” in finale la ceca Lucie Safarova, mentre lo svizzero ha avuto niente di meno che il piacere di sconfiggere il fortissimo Novak Djokovic. Giampaolo Lo Conte, appassionato di sport (tennis e pallacanestro su tutti), era sugli spalti dei Roland Garros ed ha avuto modo di scambiare due chiacchiere con conoscenti e colleghi del mondo della finanza.

Mi sono trovato bene – ha riferito Lo Conte – la gente ama prendere il sole e riposarsi godendosi lo spettacolo. Compresi i vip! E compreso me, che mi concentro però sui personaggi che contano nel mondo dell’alta finanza: sono partito dall’Italia, dove ho base a Roma, e adesso lavoro molto tra New York e Londra. Non penso che cambierò aria”. Non è un tipo che posa in foto al fianco di Ronaldo (presente anch’egli a Parigi), ma non è di certo raro trovarlo in eventi mondani tra le celebrità. E’ appassionato anche di moda: a Roma, tra i suoi interventi, ha partecipato di recente alla quattro giorni di AltaRoma 2015: l’evento avrà meno risonanza dei Roland Garros ma, dal punto di vista degli affari, non perde certo di interessamento. E’ proprio la moda infatti uno dei settori dai quali l’Italia cerca di ripartire in termini di global business.