Finta malattia: che cos’è e che cosa fare

Vediamo subito di capire che cos’è la finta malattia e che danni provoca alle aziende che hanno in serbo un metodo infallibile per proteggersi cioè mettersi in contatto con una agenzia investigativa Roma che sa cosa fare in questi casi.

Che cos’è la finta malattia

Si parla di finta malattia quando un dipendente invia il regolare certificato medico al lavoro ma in realtà non sta affatto male ed esce di casa anche negli orari in cui non dovrebbero. Si tratta di una violazione del codice penale perché si mette in atto una sorta di truffa; essendo in malattia si percepisce parte dello stipendio in modo da tutelare i lavoratori che non possono svolgere al solita opera lavorativa. Purtroppo, però, ci sono dei lavoratori poco onesti che usano la malattia impropriamente per allungarsi le vacanze e lavorare il meno possibile.

Chi deve controllare

I controlli sulla finta malattia sono assegnati al medico del lavoro che però difficilmente riesce a verificare tutti i lavorati in malattia. La mole di lavoro è talmente tanta che alla fine la maggior parte dei dipendenti disonesti in finta malattia la fa franca. Solo il datore di lavoro può inviare la denuncia al medico del lavoro e non gli altri dipendenti, questi possono rivolgersi al datore di lavoro, magari supportati da prove raccolte dalla agenzia investigativa Roma.

Come fare

Se si seguono in consigli di una valida agenzia investigativa Roma si riesce a scoprire la finta malattia. È bene segnare sul calendario con un colore diverso per ogni dipendente ferie e malattie prese. Si nota subito chi ah esagerato e invai malattia un po’ troppo spesso.

Potrebbe trattarsi di un problema di salute ma c’è da insospettirsi quando il certificato medico arriva dopo le ferie, dopo i periodi di chiusura dell’azienda o anche a ridosso del weekend. Sono tutti e tre dei metodi molto usati per allungare i periodi a casa, lavorare il meno possibile e percepire ugualmente uno stipendio.