Come scegliere un divano per il soggiorno

Quando si deve arredare il soggiorno di un’abitazione, una delle scelte più importanti con cui si deve fare i conti, è sicuramente quella relativa al divano, in quanto è uno dei complementi d’arredo che dominano maggiormente la scena.

Per tale ragione, prima dell’acquisto, è fondamentale valutare attentamente alcuni aspetti, così da non cadere in errore, rischiando di compromettere l’estetica e la funzionalità dell’ambiente di destinazione. Del resto, individuare il divano giusto per le proprie esigenze non è sempre facile.

Tuttavia, per riuscire al meglio in questa impresa è importante considerare lo spazio a disposizione, lo stile di arredamento, nonché le proprie necessità estetiche e funzionali.

Dimensioni e colore

La prima cosa da fare è sicuramente quella di valutare le dimensioni del soggiorno di cui si dispone, in quanto è fondamentale che il divano sia proporzionato alla stanza. Infatti, tale elemento d’arredo non deve soffocare l’ambiente di destinazione o impedire il passaggio delle persone che ne usufruiscono, ma, al contrario, deve contribuire a creare un’atmosfera confortevole ed accogliente.

Per attuare una scelta appropriata, è necessario tenere conto anche della destinazione d’uso, in modo da capire se è necessario provvedere all’acquisto di un divano ampio, in cui sia possibile sdraiarsi, magari per leggere o per guardare comodamente la televisione, o piccolo ed estremamente curato per quanto riguarda l’estetica, in quanto destinato esclusivamente alla conversazione.

Inoltre, se in famiglia vi sono dei bambini è importante puntare a divani resistenti alle macchie, ma anche alle sollecitazioni, mentre per gli anziani potrebbero essere indispensabili sedute ergonomiche. Spostando per un attimo l’attenzione sul colore, è bene tenere a mente che le tinte scure tendo a conferire imponenza, mentre quelle chiare aiutano ad allargare gli spazi e a renderli più ariosi. Tale aspetto deve essere esaminato attentamente, soprattutto quando si deve fare i conti con metrature ridotte, in cui il rischio di soffocare l’ambiente è elevato.

Ampio spazio al gusto personale

Vi sono degli aspetti dove è meglio lasciare spazio al gusto personale. Del resto, bisogna ricordare che il divano è un complemento d’arredo che tende ad emergere con forza nella stanza in cui viene sistemato, per tanto è bene che rispecchi a pieno il gusto e lo stile delle persone che ne usufruiscono quotidianamente. Tuttavia, è importante sottolineare che, affinché un divano duri nel tempo, è bene che la struttura sia resistente e curata nei dettagli.

Sicuramente ottimo è il legno massello, mentre da evitare è il truciolato. Per quanto riguarda l’imbottitura, valido è il poliuretano espanso, poiché resiste bene alle deformazioni, ma da valutare è anche la gommapiuma e il lattice in fiocchi di silicone. Una scelta ardua è quella legata al materiale di rivestimento, che può essere in pelle o in tessuto. Tuttavia, per gli amanti della natura, è possibile selezionare anche divani naturali, composti da seta, cotone, lana e lino.

Sul mercato non mancano le soluzioni sintetiche, che sono estremamente resistenti, ma poco traspiranti. Il divano in pelle è sicuramente una delle scelte migliori per quanto riguarda l’invecchiamento, in quanto si conserva bene nel tempo. Sei alla ricerca di un divano di qualità e che rispecchi i tuoi gusti? Visita il sito livingo.it e lasciati tentare da una delle tante proposte disponibili. Sicuramente troverai quella più adatta per te.