Come preparare l’hamburger perfetto: i consigli migliori dello chef

Al ristorante di carne Milano sanno come preparare un perfetto hamburger all’americana. È molto più facile di quanto possa sembrare preparare il classico panino americano soprattutto se si seguono questi consigli.

  1. Fare l’hamburger da sé

È vero che l’hamburger si trova già fatto al supermercato, ma per un risultato davvero migliore conviene farlo da sé. È sufficiente prendere della buona carne macinata mista manzo e maiale e formare le svizzere. Ci si può aiutare con l’attrezzo apposito o più semplicemente con un coppa pasta per dare la forma. La carne non va condita, se non all’ultimo dopo averla tolta dalla piastra rovente, utilizzando solo sale.

  1. Scegliere bene il pane

Quando si prepara un hamburger in stile ristorante di carne Milano, è vitale scegliere con attenzione il panino. Negli Stati Uniti si utilizza un classico bun, cioè un piccolo panino al latte dalla consistenza molto morbida. Il pane deve avere queste stilistiche altrimenti se è più duro, mordendolo tutto il ripieno esce dai lati. In un buon panificio è facile trovare un panino perfetto per preparare gli hamburger a casa, ma meglio ricordare di evitare quelli confezionati del discount.

  1. Non solo cheddar

Il panino tradizionale americano prevede sempre qualche fetta di cheddar. Per creare il cheeseburger più delizioso si possono però utilizzare altri formaggi, magari quelli del territorio. La grande tradizione casearia del Belpaese mette a disposizione un’enorme quantità di formaggi preferito va a viaggiare sull’hamburger il carne. È sempre consigliabile scegliere un formaggio che tende a sciogliersi perciò meglio lasciar perdere I formaggi più stagionati. Tuttavia, anche i formaggi stagionati possono essere utilizzati per fare un hamburger poiché basta fare una fonduta.

  1. Verdure a più non posso

Le verdure hanno un ruolo molto importante all’interno del panino ma per un risultato ottimale, meglio non fermarsi al classico pomodoro e insalata. Ci sono infatti tante altre verdure che la fantasia suggerisce, iniziando dalle cipolle caramellate magari scegliendo quelle rosse di Tropea.