Come far aumentare il numero di follower su TikTok: guida “per beginner”

Ci sono tanti servizi che permettono, oggi, di comprare follower tiktok. Perché farlo però? Ed è davvero una buona idea per chi vuole guadagnare dalla propria presenza su questo social? Proviamo a rispondere a domande come queste, a partire da un’osservazione: la piattaforma, che inizialmente era utilizzata soprattutto da utenti giovanissimi per realizzare e condividere brevi video che li ritraevano mentre cantavano o imitavano la propria pop star preferita è diventata ormai un social a tutti gli effetti, utilizzato per scoprire contenuti, interagire con altri utenti e via di questo passo ed è, soprattutto, frequentatissima da un target come quello di Gen Z e Gen Alpha, consumatori del futuro e per questo vero eldorado per i marketer.

Tutto quello che c’è da sapere sulla compravendita di follower su TikTok

Chi è interessato a far crescere la propria community – e, più pragmaticamente, il proprio numero di follower su TikTok – così è soprattutto chi vuole provare a rendere remunerativo il suo stare sui social: creatori di contenuti, influencer, aziende e altri soggetti business possono godere, cioè, dall’avere una nutrito seguito su TikTok come su qualsiasi altro social. Per i primi è un modo per far guadagnare visibilità ai propri contenuti; l’influencer spesso utilizza metriche grezze come il numero (alto) di follower per proporsi alle aziende o aumentare il suo potere contrattuale prima e per chiudere delle collaborazioni; mentre per le aziende e gli altri soggetti business un alto numero di follower su TikTok può aumentare la probabilità di trasformare le persone che seguono il profilo social in lead concreti – e cioè, nella più desiderabile delle ipotesi, in vendite. Certo non si può non pensare, anche in virtù della giovane età dei suoi iscritti, che molti utenti vadano alla ricerca di un metodo per aumentare velocemente i follower su TikTok per semplice vanità: banalmente, infatti, più follower significa più persone che guardano i propri contenuti, più possibilità che questi entrino a loro volta nella speciale sezione Scopri e che attirino altri visitatori sul profilo; una sorta di processo a valanga, insomma, che non può che generare un certo senso di soddisfazione nell’utente.

Prima di pensare alla compravendita di follower, però, si potrebbero provare una serie di strategie organiche per far aumentare il proprio seguito: contenuti sempre originali e inediti; una certa periodicità nel condividere, dal momento che farlo sempre allo stesso giorno e sempre alla stessa ora possono fidelizzare la community o ancora provare sondaggi o contest, cioè più tecnicamente contenuti che abbiano una call to action abbastanza chiara.

Sebbene non ci siano ancora prove che ciò avvenga anche per TikTok, infatti, è noto che le altre piattaforme social scoraggiano operazioni malevole indirizzate a far crescere la community. Se è indispensabile comprare follower per TikTok, in altre parole, è bene farlo con prudenza, riservando un’azione come questa solo alle fasi iniziali e quando bisogna creare cioè una base minima di audience o rivolgendosi solo a dei veri professionisti e, soprattutto, accertandosi che i nuovi follower acquisiti siano follower reali e non bot o fake.