Come arrivare in Sardegna: dritte e consigli per raggiungere l’isola

La Sardegna è una delle mete turistiche più gettonate d’Italia: un vero e proprio angolo di Paradiso che ha moltissimo da offrire tra lidi attrezzati e calette appartate. Il mare che circonda quest’isola è senza dubbio il più bello che possiamo trovare senza andare lontano: l’acqua è cristallina ed assume colori davvero incredibili. In molti tuttavia rinunciano ad una vacanza in Sardegna perché raggiungere l’isola non è proprio semplicissimo e spesso le tariffe sono piuttosto elevate. Oggi vi diamo dunque alcuni consigli per organizzare il viaggio al meglio ed evitare di commettere gli errori più comuni.

    1. Come arrivare il Sardegna: aereo o traghetto?

Trattandosi di un’isola, la Sardegna si può raggiungere solo in due modi: prendendo l’aereo oppure viaggiando via mare. La prima alternativa è quella meno consigliata, per il semplice fatto che le tariffe sono spesso molto più alte e che a conti fatti non conviene proprio arrivare in Sardegna con l’aereo. Bisogna infatti considerare che questa è un’isola che merita di essere girata: le calette e le spiagge da vedere sono moltissime ed è quindi indispensabile avere un mezzo di trasporto per andare in avanscoperta.

Arrivare in Sardegna con il traghetto è quindi la soluzione migliore, perché così facendo abbiamo la possibilità di imbarcare la nostra auto e di averla dunque a disposizione durante la vacanza. Certo, si potrebbe anche pensare di noleggiare un mezzo direttamente in loco ma si rischia di spendere davvero moltissimo e non ne vale la pena.

    1. In quale porto della Sardegna approdare

Se scegliete di arrivare in Sardegna con il traghetto, dove decidere anche la tratta in base alla vostra destinazione. I porti dell’isola sono diversi, ma se volete trascorrere le vostre vacanze in Costa Smeralda le alternative migliori sono due: Olbia o Golfo Aranci. Il primo porto è senza dubbio il più caotico, mentre il secondo è quello che viene consigliato spesso anche perché è ben collegato con Piombino e Livorno. Al porto di Golfo Aranci arrivano traghetti anche da Nizza e la compagnia di navigazione che gestisce le tratte è la Corsica Ferries: una delle migliori.

Se al contrario volete trascorrere la vostra vacanza nel sud della Sardegna, vi conviene scegliere il porto di Cagliari che è il più comodo per raggiungere le varie destinazioni meridionali dell’isola.

    1. Quando prenotare il traghetto per la Sardegna

I prezzi dei traghetti sono in alcuni casi molto elevati, ma se prenotate nel modo e nel momento giusto potete approfittare di offerte molto vantaggiose e risparmiare parecchio. Oggigiorno conviene senza dubbio effettuare la prenotazione online, perché in questo modo si riescono a confrontare i prezzi e si trova con facilità la tariffa più vantaggiosa. Le promozioni proposte dalle varie compagnie di navigazione sono tantissime, specialmente nel periodo estivo, quindi non è certo difficile trovarne una che permetta di risparmiare.

Per approfittare delle occasioni migliori tuttavia bisogna prenotare con un certo anticipo, perché più si attende e meno possibilità di sono di trovare offerte a basso costo. Meglio dunque prendersi per tempo e prenotare il traghetto almeno 2-3 mesi prima della partenza.