Arredare un bagno con stile? Qualche consiglio e gli errori da evitare

È uno degli ambienti della casa in cui, no, non si può proprio rinunciare a praticità e funzionalità. Questo non vuol dire, però, che non si possa arredare il bagno con stile: non a caso le aziende del settore hanno lavorato negli anni per ampliare i propri cataloghi con proposte – di sanitari, mobili, complementi d’arredo, eccetera – in grado di venire incontro a qualsiasi tipo di esigenza ma, ancor di più, a qualsiasi gusto. Quelli che seguono sono, così, alcuni semplici consigli per dare personalità al proprio bagno, anche se si tratta di un bagno di servizio o di un bagno secondario.

Come arredare il bagno con stile partendo da colori, materiale e arredi

La prima cosa importante è avere ben in mente che stile si desidera per la propria stanza da bagno. Un bagno ultramoderno differisce, infatti, da un bagno d’ispirazione orientale, per esempio, in ogni più piccolo dettaglio: dalla scelta dei materiali a quella dei colori e delle finiture. Non c’è certo una regola d’oro e più che chiedersi come arredare il bagno con stile ci si dovrebbe chiedere, cioè, come arredare il bagno in modo che rispetti lo stile degli altri ambienti della casa. Arredare il proprio bagno in stile svedese e con soli elementi in materiali naturali, infatti, potrebbe stonare con una cucina o una zona living in stile industrial chic, per esempio, ma, allo stesso tempo, un po’ di creatività e la capacità di mixare gusti e ispirazioni potrebbero aiutare a dare personalità al proprio bagno.

Il grosso lo fanno, prevedibilmente, i giusti arredi, mobili e complementi. Uno dei più legittimi dubbi quando si prova ad arredare il bagno con stile potrebbe riguardare in questo senso wc, bidet, lavabo, box doccia: soprattutto se si è alle prime esperienze di ristrutturazione, li si potrebbe pensare, infatti, come un po’ anonimi e sempre uguali a se stessi e, invece, ci sono in commercio tanti modelli di sanitari bagno diversi, che di volta in volta meglio si adattano allo stile che si vuole dare alla propria stanza. Tutto sta nel saper scegliere le giuste combinazioni: come per ogni altra stanza della casa, del resto, la personalità del bagno viene fuori da un mix di fattori. Anche i colori e i materiali, per esempio, aiutano ad arredare il bagno con stile, specie se ai soliti bianco, avorio o celeste si preferiscono colori più decisi come il salvia, per esempio, che aiuta a creare un ambiente rilassante o, ancora, se si scelgono finiture in legno grezzo, capaci di trasformarsi nel vero plus del proprio bagno. Mensole e pensili in sospensione, poi, per quanto riguarda gli arredi, danno subito l’idea di un bagno moderno e urbano: non a caso sono le soluzioni più quotate in città, negli appartamenti, dove alla sfida di arredare il bagno con stile si aggiunge non di rado quella di arredare bagni piccoli e con poco spazio a disposizione. Specchi e luci, quest’ultime meglio se a led e posizionate in maniera strategica, aiutano a dare personalità al bagno e possono renderlo prospettivamente più ampio. Altri elementi sicuramente di stile sono anche tessili e decori, floreali per esempio, che al contrario di quanto si potrebbe pensare stanno bene in bagno e rendono la stanza più accogliente e calorosa.