3 detergenti biologici fai da te

  1. Detersivo per pavimenti. Per preparare un detersivo per i pavimenti fai da te ti basta prendere il solito secchio che usi per la pulizia dei pavimenti e aggiungici acqua caldissima e succo di limone che, oltre a profumare l’ambiente, ha un grande potere pulente grazie alla sua acidità. Se non hai il limone, puoi usare anche un altro tipo di agrume come lime, pompelmo o arancia: ricorda di prendere solo il succo, filtrandolo in maniera da eliminare eventuali pezzettini di frutta. Ora aggiungi un po’ di detersivo biologico per i piatti e puoi passare la miscela sui pavimenti aiutandoti con pezza e spazzolone oppure con il pratico fiocco. Se passi la miscela sui pavimenti in legno, strizza bene la pezza o il mocio per evitare che ci sia un eccesso di acqua che potrebbe infiltrarsi e rovinare il pavimento.
  2. Lo sgrassatore è un prodotto chimico che inquina molto e preparare un’alternativa bio non è per nulla difficile. Prendi un flacone spray vuoto e riempilo con acqua calda, succo di limone e bicarbonato di sodio. La reazione chimica tra il bicarbonato di sodio e un’agente acido, come può essere il limone oppure l’aceto bianco, crea una schiuma che è perfetta per rimuovere lo sporco e il grasso delle superfici della cucina anche sulle ceramiche del bagno.
  3. Spray per vetri. Pulire i vetri è un’operazione un po’ noiosa e farlo bene a volte risulta difficile. Invece di usar ei prodotti che trovi al supermercato che sono a base di alcol, prendi il solito flacone spray vuoto e versa dentro acqua calda, scaglie di Marsiglia e aceto di vino bianco o di mele. Una volta che hai tolto lo sporco dal vetro, munisciti di un panno in microfibra per asciugare bene altrimenti avrai le fastidiose tracce lasciate dalle goccioline di acqua. Usa, in alternativa, la carta di giornale che è perfetta per questo scopo poiché il piombo presente nell’inchiostro attira le gocce di acqua.

Per prenotare subito un intervento professionale, clicca qui www.impresadipuliziemilano.org